lunedì 26 maggio 2008

MIAMI08 CON LASCIMMIA
LA RETE CON LASCIMMIA


5 edizioni del miami, 4 se si contano solo le estive, 3 presenza dellascimmia, 2° numero portato a scorrazzare, 1 solo lo scopo della nostra presenza (si, sto parlando degli autografi sulle vostre tette e della raccolta dei reggiseni).

Un tot di gruppi interessanti anche quest'anno, per qualche strano motivo quest'anno il grosso è concentrato la domenica, ma anch il sabato regala.
Tra i tizi che suonano basti sapere che ci sono Uochi Toki, Truce Klan e Bugo.
Segnalazine particolare per 2 dei nostri gruppi Tafuzzy preferiti, Cosmetic e Camillas (guardatevi il video!).

Il buon Davidino Toffolo inoltre organizza anche quest'anno il MI FAI, riservato a tutti i nerd un po' meno nerd degli altri che disegneranno dal vivo e venderanno le loro robe.
Volete dei nomi?
il nostro Thomas Ray,
Akab,
i ragazzi di Ernes, ,
il sensei Massimo Giacon,
gli autori della Grrrzetic,
ovviamente Toffolo,
e altri.

E ovviamente noi, che seppur non invitati pensate che paccheremmo un evento simile?

_____________________________________________________________


E' online il sito del progetto Hotspots, dei ragazzi di Xing.
Il progetto è quello di cui si parla nel post qui sotto, quello della presentazione in triennale etc..
Si tratta di un progetto di mappatura e del tentativo di creare una sorta di network delle realtà creative della città di Milano, in particolare di quelle che si rifanno alla forma rivista. Si va da Zero2 e Vice allascimmia e I fumetti Della Gleba.
Gran robe fighe, davvero.
In particolare un paio di menzioni speciali meritano (a parte Nixon e The End, che è però superfluo nominare vista la loro fama già meritatamente conquistata)

PISSZINE, rivista fotocopiata su carta gialla che si propone di creare una nuova estetica Gay, in un modo quanto mai punk.

1+1=1, rivista virale per cui le 2 ragazze che la curano si sono inventate un metodo di distribuzione fottutamente geniale. (oltre a contenere foto della stramadonna!)

Tutti i link e le descrizioni un po' più con capo e coda le trovate sul sito di hotspots, quindi nn mi sbatto oltre a mettere i link.

Pace a voi fratelli,
Venite a trovarci e comprate le rivisite che sono le cose giuste per i bambini giusti!

Che Allah posi il suo benevolo sguardo su tutti voi.



YOU CAN'T BE ME I'M A ROCKSTAR pt.3

Le splendide ragazze di Xing hanno pure fatto un'intervista a tutti noi, questa è la nostra, la pubblichiamo qui in attesa che sia pubblicata anche nel sito, dove potrete leggere anche tutte le altre (menzione speciale ovviamente al dottor.pira che com'era prevedibile c'ha battuti tutti!)

1) Ci potresti spiegare brevemente il rapporto della rivista con la 'scena creativa' milanese (Arte, Musica,Grafica, Fotografia ecc)?

Noi siamo sempre molto interessati agli eventi che vengono organizzati, ci stiamo costruendo una rete di amicizie con piccole o grandi realtà molto attive nella città. Spesso realtà trasversali o che condividano interessi diversi dai nostri, ad esempio arte, musica, eventi. Ce ne sono molte, e che organizzano cose belle, e spesso accompagnate da aperitivi corposi.


2) quali creativi (artisti, scrittori, musicisti) con all'attivo> progetti personali (mostre, corti, performance, siti, fanzine...) lavorano occasionalmente o con una certa costanza per la redazione?

La nostra redazione è composta da noi due, tutti gli altri artisti che collaborano sono attivi in altri progetti e anche in altri campi. Ad esempio Akab è il demiurgo assoluto di nixon, Alberto Ponticelli pubblica per tutte le principali case editrici europee e americane, Bombo è motlo attivo nell'underground con suoi piccoli progetti, ma anche nel design e nella grafica, così come Thomas Ray che fa l'artista, il bidello e che si è prestato a fare fumetti dopo essere stato coinvolto,come i Superamici che pubblicano ovunque e stanno tirando fuori la loro Hobby Comics, e così tutti gli altri.
La donna cannone, il nano volante e la donna scimmia invece hanno un contratto in esclusiva con noi.

3) L'art direction, lo stile visivo e la grafica della rivista sono stati ideati seguendo quale criterio?

Volevamo che sembrasse il meno possibile una rivista di fumetti. In certi casi ci ha ostacolato, ma questo ci interessa poco. Abbiamo scelto un formato e una confezione che fossero il più possibile adatti ai nostri scopi. La carta patinata, i colori fastidiosi hanno contribuito a creare un oggetto che fosse il meno discreto possibilie, in modo da adattarsi alla nostra linea editoriale basata sul fastidio.
Ci interessa poco conformarci allo stile del fumetto contemporaneo, ma ci siamo rivolti ad un altro tipo di prodotti. Primo tra tutti Frigidaire, ma anche allo spirito dell'esperienza delle autoproduzioni futuriste, così come ai free press e i fotoromanzi della nostra infanzia.

4) Per quel che riguarda le immagini presenti nella rivista: fotografie, disegni, sezioni grafiche ecc. In che misura sono prodotte dalla redazione in relazione al materiale che invece viene chiesto per gli articoli/redazionali? C'è una scelta precisa di gusto in merito?

E' tutto fatto in casa, tutto deriva dai nostri collaboratori o da noi direttamente, dai fotografi ai modelli sono tutti nostri amici che si sono lasciati coinvolgere nel progetto.

5) Credi che la rivista crei 'immaginario'? In particolare, che 'immaginario specifico' rispetto all'esistente? O come interagisce con l'immaginario urbano o creativo locale o internazionale?

Sicuramente si. Quello su cui abbiamo sempre puntato è questo. Creare una rivista che avesse una voce propria e forte. Che contenesse ovviamente tutto il nostro immaginario, ma che ne creasse anche uno proprio a cui gli altri autori potessero aderire e in cui si potessero muovere.
Per descriverlo basta leggere gli editoriali che si integrano con l'atmosfera apocalittica che si respira in giro.

6) Obiettivo della rivista.

Conquistare il mondo.

7) Ritieni che la rivista sia 'originale'? Perché?

No la rivista non è originale, è questa la sua forza.
Interpreta gli umori che sono in giro.
Poi ci mettiamo dentro tante di quelle citazioni e influenze da tutti i film, libri, cd, telefilm, fumetti, articoli di Metro di cui ci nutriamo che definirla originale è un azzardo.
Anche perchè gli autori del format cinese da cui l'abbiamo comprata ci farebbero causa.

8) Per quanto riguarda i collaboratori: ti disturba o pensi sia arricchente che molti collaboratori della rivista lavorino anche per altri magazine?

Sicuramente è una ricchezza, non ci disturba neanche anzi ci vantiamo delle collaborazioni dei nostri autori.

9) Per quanto riguarda la distribuzione: dove ritieni indispensabile venga distribuita? Perché? Come viene distribuita (a mano? Spedita?)

Per ora è a mano e in qualche fumetteria della città. Ma ci stiamo espandendo, tra poco sarà disponibile anche ai semafori e fuori dai peggiori locali insieme alle rose e agli accendini.

10) Credi che la rivista dialoghi con una 'comunità'? O che l'abbia prodotta? Quale in particolare e perché?

E' scontato rispondere San Patrignano?

11) Ci sono degli strumenti ad hoc per dialogare con questa comunità? (newsletter, sito, mailing list, o eventi "live", feste, ... Se sì, queste ultime dove avvengono? Sono autoprodotte?

Le scritte coi gessetti sui muri.

12) Come vedi la rivista tra 10 anni?

Speriamo di non vederla! Quando saremo sdraiati al caldo sole dei tropici rinnegheremo tutto. Anche questa intervista.

8 commenti:

roberto la forgia ha detto...

di chi sono le tette su la scimmia02?

DIFFORME ha detto...

artisti

LASCIMMIA ha detto...

@robertino: le tette dellascimmia02 sono della bellucci che si è prestata in cambio di una manata sul culo da parte del jaime

@diffo: eh si siamo artisti noi, mica come te e alberto che disegnate solo muscolacci e tettone, noi abbiamo temi alti!

roberto la forgia ha detto...

salutala da parte mia

DIFFORME ha detto...

mah, vi ricordo di altezza media, sul 1.75...

LASCIMMIA ha detto...

ma è solo perchè quando usciamo nelle occasioni mondane ci presentiamo in ginocchio per nn umiliare nessuno con la nostra statura eccessiva..

fedez ha detto...

ha partecipato anche dafne boggeri!! (AC/D*SHE) adoro le sue cose, porcamiseria! :)
ficata.

Thomas Ray ha detto...

maestra servono i gessetti??